Task force italo-americana contro il cybercrime

Polizia e Servizi segreti Usa sono i protagonisti dell’European Electronic Crime Task Force. Il software è targato Poste italiane, sempre più orientata al settore della sicurezza in Rete. La sede è a Roma

“La cybersecurity è oggi una priorità sociale ed economica, ed è al centro di tutte le agende governative. Con questo accordo strategico con il Secret Service americano e la Polizia di Stato mettiamo a fattor comune i risultati della nostra capacità di creare innovazione, soprattutto nella comunicazione elettronica. Abbiamo dato così impulso alla creazione di una istituzione mondiale di eccellenza al servizio di tutti”. Lo ha detto Massimo Sarmi, amministratore delegato di Poste italiane.

L’accordo in questione è citato in bella evidenza sul ‘Wall Street Journal’ e annuncia la creazione della task force per la prevenzione e repressione del furto d’identità, dell’hacking e di tutte le altre forme cybercrime. Una partnership italo-statunitense, nella quale il punto forte è il software.

La ‘European Electronic Crime Task Force’, così si chiama ufficialmente, avrà sede a Roma, agirà in collaborazione della Polizia delle comunicazioni e utilizzerà un software in grado di tenere traccia dei pagamenti elettronici, sviluppato da Poste Italiane.

Lo stesso sistema è utilizzato dalla New York Electronic Task Force per monitorare le transazioni della Borsa di Wall Street e può ‘tracciare’ decine di milioni di operazioni al giorno in tempo reale, raggruppando una mole di informazioni molto superiore a quella delle banche. Tutte le informazioni sono conservate nelle carte di credito emesse dall’azienda e non nei database di società terze come possono essere Visa o MasterCard.

Il protocollo di cooperazione che dà vita all’Ectf, informa una nota, è stato firmato dal capo della polizia italiana Antonio Manganelli, dall’amministratore delegato delle Poste Massimo Sarmi e da Mark Sullivan, direttore del US Secret Service Usa.

C. Guimaraes

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *