BlackBerry si piega a Riad (e al mercato)

Per la prima volta il fabbricante del BlackBerry, Research in Motion (Rim), ha ammesso che sono in fase di test tre server situati in Arabia Saudita.

L’iniziativa è frutto dell’accordo tra l’azienda canadese e il regno saudita per cercare di risolvere la controversia sulla messaggistica criptata e finora inviolabile dello smartphone.

Continua a leggere