Guerra dei brevetti, Google resta indietro

Un consorzio guidato da Apple e Microsoft ha acquistato più di 6.000 brevetti dalla canadese Nortel per 4,5 miliardi dollari, battendo le offerte di Google e Intel. Il consorzio vincitore comprende anche pesi massimi delle Tlc EMC, Ericsson, Sony e Rim, produttore canadese del BlackBerry.

Nortel Networks Corporation, con sede a Toronto, produce hardware, software e servizi per le telecomunicazioni e le imprese, ed è in amministrazione controllata dal 2009. I brevetti comprendono innovazioni nel campo del wifi, semiconduttori e reti dati. Google – che aveva annunciato di voler sborsare 900 milioni per questo vero e proprio tesoro di proprietà intellettuale – e Intel erano tra i potenziali acquirenti dei brevetti Nortel andati all’asta.

La transazione deve ancora essere vagliata dalla giustizia canadese e americana durante un’audizione congiunta che si terrà l’11 luglio e dovrebbe chiudersi nel terzo trimestre, ha informato Nortel.

(celia guimaraes)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *