La lettera di Bill a Steve

Spread the love

Bill Gates, in un’intervista a The Telegraph, racconta della lettera che scrisse a Steve Jobs poco prima della sua morte. Una lettera che Jobs conservò vicino al suo letto.

 

Nel 2007, quando Gates lasciò la Microsoft per creare insieme alla moglie la Bill and Melinda Gates Foundation, “Steve e io abbiamo organizzato un evento insieme, e lui non avrebbe potuto essere più gentile… sono stato un po’ di tempo con lui nel suo ultimo anno”.

Alcuni mesi prima che Jobs morisse, Gates gli ha fatto una lunga visita. “Abbiamo passato letteralmente ore tra ricordi e progetti per il futuro”. Più tardi, con la morte imminente del vecchio avversario, Gates gli scrisse una lettera. “Ho detto a Steve di come dovrebbe sentirsi molto fiero di quello che aveva fatto e della società che aveva creato. Ho parlato dei suoi figli, che avevo avuto modo di conoscere”.

Questo suo gesto non è stato, dice, conciliante. “Non c’era nessuna pace da fare. Non eravamo in guerra. Abbiamo fatto ottimi prodotti, e la concorrenza è sempre stata una cosa positiva. Non c’era niente da perdonare”.

Dopo la morte di Jobs, Gates ha ricevuto una telefonata dalla moglie Laurene. “Ha detto: ‘Guarda, questa biografia davvero non dipingere il rispetto reciproco che avevate’. E lei ha detto che Steve ha apprezzato la mia lettera e l’ha tenuta vicino al suo letto”.

L’intervista integrale di Bill Gates al Telegraph è qui.

(celia guimaraes)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *