Crowdfunding per far sposare Jenny e Kitty

Spread the love

Un cast di alto livello per una commedia romantica su un matrimonio gay. Ma le spese sono tante e la produzione ‘indie’ cerca di trovare via Indiegogo i fondi per distribuzione e colonna sonora.

 

Jenny Farrell (Katherine Heigl) è una ragazza gay – tranne che per la sua famiglia. Quando finalmente decide di sposare la donna che pensavano fosse la  sua compagna di stanza, il suo piccolo mondo sicuro cambia per sempre. Jenny è ad un bivio: deve cambiare anche lei o soccombere.

Katherine Heigl, la protagonista di “Il matrimonio di Jenny”, è nota al grande pubblico per la serie televisiva Grey’s Anatomy e molti film di successo. Ora, tramite Indiegogo, chiede al pubblico di condividere le spese di questa produzione indipendente. Lo scorso novembre la MM Productions ha completato le riprese del film, che sono attualmente in post-produzione.

“Il matrimonio di Jenny”, scritto e diretto da Mary Agnes Donoghue, è una commedia romantica, descritta dai produttori come “commovente e divertente,  con  un messaggio importante da trasmettere, e il nostro obiettivo è quello di assicurare che raggiunga un vasto pubblico”. Nel cast ci sono anche Tom Wilkinson (il padre di Jenny), Linda Emond (la madre), Grace Gummer,  figlia di Meryl Streep (la sorella) e Alexis Bledel, un tempo Rory Gilmore della serie Gilmore Girls, nella parte della fidanzata di Jenny.

Il ricorso al crowdfunding è una formula non certo nuova tra i produttori cinematografici e musicali ‘indie’.

“Il nostro budget era molto piccolo rispetto alla maggior parte dei film. Per noi, il grosso del budget se ne va in post-produzione, titolazione, correzione del colore, montaggio e, soprattutto, la colonna sonora.  A seconda di quanti soldi riusciremo ad ottenere, saremo in grado di pagare il copyright di canzoni famose che normalmente non potremmo permetterci”.

La raccolta fondi su Indiegogo vuole raggiungere 150 mila dollari  e parte da donazioni da 30 dollari. Il ricavato del crowdfunding, che si concluderà il 28 marzo, andrà comunque alla produzione del film anche se l’obiettivo non sarà raggiunto.

Celia Guimaraes @viperaviola

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *