I nuovi ricchi dell’intrattenimento social

Spread the love

 

PewDiePie, DisneycollectorBR, Vegetta777. Questi nomi non vi dicono nulla?
Per decine di milioni di persone sono personaggi notissimi: infatti rappresentano i tre utenti Youtube più seguiti al mondo secondo Socialblade, sito che dal 2008 analizza dati statistici di diversi grandi colossi del Web.

Il 25enne svedese PewDiePie, al secolo Felix Kjellberg, ha oltre 30 milioni di seguaci (subscribers), e i suoi video sono stati visti più di 6 miliardi di volte. Per fare un confronto, il canale Youtube della Sony ha 7,5 milioni di seguaci.

Cos’hanno i suoi video di tanto irresistibile da ottenere un tale consenso planetario? Sostanzialmente mostrano lui che gioca con i videogame, e mentre gioca, li commenta con uno stile comico, dal linguaggio volgare, irriverente e a volte eccessivo. Insomma fa ridere.

Continuando a scorrere la classifica, si resta stupiti dalla varietà di personaggi e organizzazioni che pubblicano video che, in maniera del tutto inaspettata, raccolgono un successo enorme.
132 milioni di click per chi scarta le sorprese degli ovetti di cioccolata;
140 milioni per chi riproduce gelati e hamburger con il pongo;
34 milioni per chi cucina cibo finto in miniatura.

Tutto questo, quanto denaro muove? Parecchio, con una novità. La diffusione “virale” dei contenuti, che si affianca alla diffusione sponsorizzata sostenuta da campagne di marketing, premia in egual misura utenti privati e grandi colossi dell’intrattenimento.
Chiunque pubblichi video di successo può diventare partner di Youtube, e ottenere parte del ricavato delle pubblicità che lo stesso Youtube inserisce nei propri video.

Quanto guadagnano quindi questi utenti?
Secondo le stime di Socialblade, Pewdiepie con i suoi video guadagnerebbe tra i 2 e i 15 milioni di euro l’anno. Vegetta777 meno: tra i 700 mila e i 6 milioni di euro l’anno. Anche lui commenta i videogiochi, ma il suo stile forse è meno apprezzato.

Soldi veri, non virtuali. Successo reale, non solo virtuale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *