Sulla Terra è sempre primavera, grazie all’Intelligenza Artificiale

 

“Earthrise” è ritenuta una delle cento immagini che hanno cambiato il mondo, scattata nel 1968, durante la missione Apollo 8. Per la Nasa è catalogata come fotografia AS8-14-2383HR (l’originale è visibile qui) . Un’unica, poetica immagine, che fa sorridere se pensiamo a come il nostro pianeta da allora sia stato scandagliato in latitudine e longitudine e riprodotto grazie alla potenza di calcolo dei computer, agli algoritmi e – in particolare negli ultimi due decenni – all’intelligenza artificiale. Mappare la Terra, un compito quasi impossibile fino a poco tempo fa, è comunque tecnologicamente complesso. Ma sul pianeta Terra, almeno secondo Google, è sempre primavera.

Celia Guimaraes @viperaviola

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *