Dove ci porta Assange

WikiLeaks deve dire grazie a Phillip Zimmermann e al suo programma di crittografia PGP se i documenti messi online hanno resistito agli attacchi di hacker e ai tentativi di intrusione. L’antagonismo tra riservatezza dei dati e libertà di stampa, è stato dimostrato, deve fare i conti con un terzo incomodo: la sicurezza della Rete.

Continua a leggere

La vita touchscreen nel 2014

 

YouTube Preview Image

La svedese ‘Astonishing Tribe’, azienda specializzata nello sviluppo di interfacce digitali, vuole anticipare come sarà la nostra vita quotidiana in un giorno qualunque nel 2014, grazie alla tecnologia touchscreen. In questo video si vedono alcuni esempi di aggiornamenti di prodotti già esistenti.

La condivisione di contenuti e le connessioni avverranno con la più ampia flessibilità, è la scommessa. ‘Astonishing Tribe’ conclude il suo viaggio nel prossimo futuro ricordandoci che, nel caso la Svezia dovesse vincere i Mondiali di calcio del 2014, loro hanno previsto anche questo.

E in Italia, come immaginiamo sarà la nostra ‘giornata touchcreen’ tra 4 anni?

(celia guimaraes)

Brunetta ringrazia i cracker

Preso d’assalto dai pirati informatici subito dopo il lancio il portale sulla riforma della Pubblica amministrazione. Il ministro accusa: oscurantismo informatico.

 

 

Anche gli “hacker sono fannulloni ma li ringrazio”, ha affermato il ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta a proposito dell’attacco al  portale www.riformabrunetta.it,  crackato soltanto un’ora dopo la presentazione alla stampa (guarda la notizia sul nostro sito internet).

 

Continua a leggere